Arte e Cucina...
le ricette di Marisa e Simona

Cerca nel blog

venerdì 9 gennaio 2015

Focaccia senza glutine



Dopo vari esperimenti ho trovato la ricetta ideale per la focaccia senza glutine, leggera e buonissima. Alcune persone hanno un pregiudizio sulle farine naturalmente prive di glutine e su chi per motivi di salute o solo perchè vogliono mangiare in maniera sana ed adottano una dieta a bassissimo contenuto di glutine, così pensavo di scrivere un post sulla celiachia, perchè i pregiudizi in realtà nascono da una non conoscenza ma, per ora, mi limito a postarvi ciò che scrive il famoso chef stellato Bruno Barbieri sul suo meraviglioso libro "Squisitamente senza glutine"

<< Ho tentato di comportarmi quindi come un celiaco alle prese con la spesa. Ho acquistato le miscele di farine disponibili in farmacia, in negozi specializzati e nella grande distribuzione. Devo dire che il risultato spesso mi ha sorpreso, perché né la fantasia nè il sapore sono stati penalizzati. Anzi, in certi casi, ho piacevolmente verificato che il gusto dei prodotti finali ne è uscito rafforzato. Preparando i grissini, le piadine, le sfoglie ecc, senza glutine, assaggiandoli, sono rimasto stupito nel verificare come fossero perfino più gustosi rispetto a quelli tradizionali.>>

INGREDIENTI:

  • 150gr mix Schär B per pane
  • 100gr farina di riso
  • 125gr di amido di mais
  • 125gr fecola di patate
  • 30gr di latte in polvere (quello per i bambini)
  • 5gr di xantano (facoltativo)
  • 400gr di acqua
  • 10gr di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino di miele
  • 10gr di sale
  • 50gr di olio extravergine d'oliva
per condire:
  • una decina di pomodori a grappolo
  • origano q.b.
  • una manciata di olive nere
PROCEDIMENTO:
  1. Sciogliete in una ciotolina una parte dell'acqua intiepidita con il lievito di birra sbriciolato e il miele. 
  2. In planetaria o con le fruste elettriche impastate tutte le farine insieme aggiungendo l'acqua e il lievito di birra sciolto.
  3. Aggiungete l'olio e per ultimo il sale. Avrete un impasto lento ma non vi preoccupate ciò è dovuto dall'alta idratazione.
  4. Trasferitelo con una spatola in una ciotola ben unta con olio evo, coprite con un canovaccio e fatelo riposare fino al raddoppio in un luogo tiepido.
  5. Ungete una teglia e senza muoverlo troppo metteteci l'impasto facendo delle piccole fossette con i polpastrelli.
  6. Condite con i pomodorini tagliati a metà e privati dei semi, le olive e l'origano.
  7. Infornate a 225° per 25/30 minuti
Ecco come si presenta l'impasto prima della lievitazione

 L'impasto nella teglia

La focaccia dopo la cottura



Iscriviti alla newsletter